CSEN_NAZ_Logo.png

Ci giungono notizie circa il fatto che circolerebbero email e gruppi whats App che stanno portando avanti le più disparate e variegare iniziative personali finalizzate ad petizioni con pacchetti di aiuti allo sport di base da far pervenire agli organi competenti. Seppur sicuramente tali iniziative PERSONALi sono animate da buoni propositi, il CSEN chiarisce in merito quanto di seguito:

Premesso che già in data 12 marzo 2020, il Presidente Nazionale del CONI Giovanni Malago’, a seguito delle Segnalazioni effettuate da Enti, Federazioni e Discipline Sportive Associate, ha inviato a Tutti i suddetti Organismi una lettera in cui dichiarava la disponibilità massima, da parte del CONI stesso, di farsi portavoce delle istanze degli organismi che esso rappresenta (quindi di tutte le ASD/SSD iscritte al Registro CONI per qualunque dei settori sportivi riconosciuti dal CONI stesso) a sostegno dell’INTERO MONDO DELLO SPORT.

A tal fine ha richiesto anche al CSEN di inviare una sintesi delle necessità piu’ impellenti nel proprio ambito, così da permettere al CONI stesso, in rappresentanza di TUTTO il MONDO DELLO SPORT di definire le più coerenti forme di aiuto da adottare in questo momento di straordinaria emergenza.

La DIREZIONE NAZIONALE CSEN, dopo un ampio confronto con i Comitati Regionali e Provinciali ha IMMEDIATAMENTE elaborato un documento in cui ha sintetizzato tutte le necessità indicate dalle ASD/SSD affiliate all’ente stesso in tutte le regioni e per tutte le discipline sportive, che ha inviato al CONI.

Quindi, è stata subito iniziata e sta continuando anche in queste ore, un’intensa attività del CONI, in rappresentanza di TUTTO il mondo sportivo, con le massime autorità istituzionali, che ha portato ad una prima serie di misure previste nel decreto CURA ITALIA e che porterà sicuramente ad ulteriori risvolti nei decreti che dovrebbero essere emanati nei prossimi giorni.

Inoltre il CSEN sta lavorando, ormai da quasi un mese, con uno sforzo straordinario H24, con proposte concrete (quali ad esempio la decisione presa dalla Direzione nazionale il 7 marzo 2020 relativa alla possibilità concessa ai comitati provinciali di poter agire in deroga rispetto alle quote stabilite per affiliazioni e tesseramenti, al fine di poter far fronte a situazioni di oggettiva difficoltà) e con una capillare opera d’informazione alle affiliate in merito ai decreti ed alle misure man mano varate dal Governo, cercando di stare quanto piu’ possibile vicino a TUTTE le realtà sportive affiliate, non solo attravareso l’opera della Presidenza, della Segreteria Nazionale, della Direzione Nazionale e di organi quali FISCOCSEN ma parallelamente anche attraverso l’opera capillare ed ininterrotta messa in campo dai comitati Regionali e Provinciali di tutta la Penisola che giornalmente operano sul territorio e che in questo periodo di difficoltà estrema stanno dimostrando VICINANZA e  senso del dovere e di responsabilità.

CSEN PRONTO A SOSTENERE L'INIZIATIVA DEL CONI E DEL GOVERNO.jpg