MINISTERO DELLA SALUTE

 

Entro il 31 ottobre il CONI dovrà fornire indicazioni alle federazione ed agli enti di promozione sportiva affinché questi ultimi differenzino i tesserati che svolgono attività sportiva regolamentata, dai tesserati che svolgono attività sportive senza impegno fisico. 

Rimaniamo in attesa quindi della circolare del CONI e fino ad allora tutti i tesserati (che svolgono attività sportiva non agonistica) a Federazioni o Enti di Promozione Sportiva dovranno essere in possesso del certificato di idoneità alla pratica sportiva non agonistica.

 

 

 NOTA ESPLICATIVA DEL MINISTERO DELLA SALUTE - 17/06/2015